LA RIVISTA DELLE FARMACIE COMUNALI DELLA TUA CITTÀ

Il Magazzino durante l’emergenza di Covid-19

Centro di approvvigionamento sempre attivo al 100%

74

Nel settembre del 2018 avevamo presentato il Magazzino di Ravenna Farmacie, che dal 1970 assicura la “distribuzione intermedia”, termine tecnico per definire il percorso dei prodotti farmaceutici dall’industria alla farmacia e ai cittadini, garantendo in modo capillare, sicuro e tempestivo un servizio essenziale di pubblica utilità.

Anche nel corso della pandemia l’attività del Magazzino ha garantito gli approvvigionamenti di farmaci – sempre, ovunque, comunque – continuando a renderli disponibili, tempestivamente, entro le 12 ore massime previste dalla normativa.

Desideriamo approfondire quale sia stato, e continui a essere, l’impatto dell’emergenza di Covid-19 sull’attività del Magazzino, anche alla luce del recente rapporto del Censis “Il valore sociale della Distribuzione Intermedia Farmaceutica (DIF)”. Il Rapporto, primo del genere in Italia, analizza il ruolo economico e sociale della Distribuzione Intermedia Farmaceutica (DIF) nel sistema di tutela della salute nel nostro Paese.

Ne parliamo con il direttore del Magazzino di Ravenna Farmacie, il dottor Giovanni Bacchini.

Dottor Bacchini, è importante presentare un servizio pubblico essenziale come la distribuzione intermedia farmaceutica ed evidenziare che non è mai stato interrotto, consentendo agli italiani di beneficiare sempre dei farmaci di cui avevano bisogno.

Come illustrato nel rapporto Censis sulla distribuzione intermedia «La regola del 100% ha continuato a valere anche durante l’emergenza sanitaria Covid-19. Infatti, l’85,8% degli italiani non ha mai rinunciato durante l’emergenza sanitaria a un farmaco importante o di cui aveva bisogno perché non sarebbe stato consegnato in farmacia. A chi è capitato (14,2%) la rinuncia non è mai dipesa da una consegna “bucata” dai distributori intermedi, ma dall’indisponibilità del farmaco a monte della filiera e, quindi, dall’impossibilità di poterlo consegnare nelle farmacie».

Per quanto riguarda il Magazzino di Ravenna Farmacie, ogni giorno sono state effettuate le consegne alle farmacie aziendali e a tutti i clienti, lavorando gli ordini in media in 3 ore dal ricevimento. Tramite la Rete della Distribuzione per Conto è stato possibile garantire anche a quei pazienti che erano sotto il controllo di ospedali e medici specialisti la continuità assistenziale, attraverso la consegna in farmacia dei medicinali che in precedenza venivano consegnati in ospedale.

Da non dimenticare che la necessità di alleggerire la pressione sulle strutture ospedaliere ha convolto il Magazzino anche nella consegna dei farmaci in distribuzione diretta.

Tale continuità operativa è anche frutto della tutela per la salute del personale che opera nel magazzino.

Certamente. Fin dall’inizio di marzo 2020 ha avuto inizio la sanificazione degli ambienti e sono stati applicati protocolli di protezione individuale già molto più severi di quelli previsti dalla normativa, e questo, assieme alla grande disponibilità di tutti gli operatori, ha assicurato la continuità operativa senza nessuna interruzione.

Inoltre, sempre al fine di garantire la continuità di questo prezioso servizio, l’Ausl ha fortemente collaborato consentendo il monitoraggio dei dipendenti tramite test sierologico, già a maggio 2020, e un veloce accesso alle vaccinazioni anti-Covid-19, appena questo è stato consentito. 

Una parte della squadra del nostro magazzino di distribuzione farmaceutica: oltre 40 persone impegnate per garantire il pieno accesso ai farmaci per tutta la popolazione.

Come avete operato per l’approvvigionamento dei cosiddetti dpi e degli altri presidi particolarmente ricercati durante la pandemia? 

Ravenna Farmacie si è messa subito alla ricerca dei presidi più richiesti che presentavano notevoli difficoltà di reperimento: gel disinfettante, alcool, guanti, termometri, pulsossimetri e mascherine.

Dal 24 marzo 2020 abbiamo ricevuto i primi approvvigionamenti di mascherine chirurgiche e guanti acquistate sui mercati internazionali, che sono subito state distribuite ai nostri clienti dopo le difficoltose verifiche di conformità richieste.

Abbiamo inoltre messo a disposizione la struttura per la distribuzione delle mascherine del Commissario straordinario.

Da inizio aprile abbiamo poi ricevuto i primi approvvigionamenti di mascherine KN95/FFP2, prontamente messe a disposizione dei clienti.

Parliamo di test sierologi, tamponi rapidi e vaccini.

Alcune date possono mostrare i diversi passi compiuti non soltanto verso le farmacie della rete aziendale.

Da ottobre 2020 abbiamo iniziato a distribuire alle farmacie clienti i test sierologici rapidi Covid-19 richiesti dalla Regione Emilia Romagna.

Da dicembre 2020 abbiamo iniziato a distribuire alle farmacie clienti i tamponi rapidi Covid-19 sempre previsti dalla normativa Regionale.

A partire da ottobre 2021 il magazzino garantisce, all’interno del progetto di vaccinazione Covid-19 in farmacia, la rapida e capillare distribuzione dei vaccini.

Una considerazione finale a fronte del costante lavoro svolto?

L’attività di garantire farmaci salvavita, essenziali, importanti, in zone chiuse o sottoposte a restrizioni estreme è particolarmente complessa e può essere assicurata solo grazie all’impegno di tutto il personale. Ovviamente il tutto in un contesto di crescita del magazzino, che oggi è il più importante della provincia e serve oltre 300 farmacie emiliano-romagnole.

Una crescita che impegna la struttura a ricercare soluzioni per garantire il miglioramento continuo che è uno dei principali obiettivi aziendali.

I commenti sono chiusi.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza ed erogare servizi di qualità. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Accetto Informativa sulla Privacy