LA RIVISTA DELLE FARMACIE COMUNALI DELLA TUA CITTÀ

La nuova comunale 2 a Cattolica

Maggiore funzionalità e nuovi servizi

362

Un caldo color melanzana accostato a un delicato celeste dona colore agli spazi ridisegnati della farmacia comunale 2 a Cattolica. L’utente viene accolto in un ambiente luminoso e funzionale caratterizzato da un layout studiato per accompagnarlo nell’identificazione delle aree: espositiva, servizi e banco. Ed è proprio il banco il cuore della farmacia, ove il contatto con i farmacisti e le farmaciste consente la dispensazione del consiglio personalizzato e la vendita di farmaci e prodotti.

Il dottor Marco Muccioli.

Dottor Muccioli, qual è il nuovo volto della farmacia comunale numero 2 a Cattolica?

Con la recente ristrutturazione la farmacia vuole essere ancora più funzionale e garantire sempre più servizi al cittadino, confermandosi come punto di riferimento per la comunità locale e i turisti. Anche perché ormai non possiamo più considerare la farmacia come il luogo dove si dispensano solo farmaci, ma come un centro capace di dispensare “benessere” nel senso più ampio della parola, attraverso l’offerta di servizi, consigli, informazioni e prestazioni diagnostiche.

Non parliamo di una nuova sede, ma della ristrutturazione della precedente, quindi di miglioramento della funzionalità, della disposizione e destinazione d’uso degli spazi. Ad esempio, qual è la ricaduta sui servizi offerti?

I locali della farmacia sono stati ripensati, ad esempio si è ricavato uno spazio che sarà utilizzato come “area multifunzione”, cioè un’area in cui possono essere erogati vari servizi inerenti alla cosmesi (ad esempio giornate tematiche), ma che si presta soprattutto ad attività di prevenzione e promozione della salute che verranno proposte nel corso dell’anno dall’analisi del cuoio capelluto all’analisi del reflusso venoso.

Inoltre, i servizi della farmacia sono stati ampliati. Oltre alla classica misurazione della pressione arteriosa e all’autoanalisi per la misurazione di glicemia e profilo lipidico (trigliceridi e colesterolo), verranno introdotti – tra la fine di quest’anno e l’inizio del prossimo – anche il dosaggio dell’emoglobina glicata – come ulteriore parametro ematico dell’autoanalisi – e  l’elettrocardiogramma, l’Holter pressorio e l’Holter cardiaco (o elettrocardiogramma dinamico) come servizi di telemedicina in ambito cardiologico.

Riferendoci invece a un servizio “burocratico”, ma utile e molto apprezzato, come la prenotazione Cup, questo viene sempre espletato a banco, dove le postazioni usufruiscono di migliore luminosità.

Per quanto concerne l’esposizione?

Gli spazi a disposizione della clientela sono stati modificati. Le zone espositive dedicate ai prodotti di libera presa (come detergenti, prima infanzia, cosmetica) sono rese più fruibili con arredamenti moderni e una cartellonistica descrittiva, così da accompagnare ogni cliente nella sua esperienza di acquisto autonomo al fine di trovare facilmente la zona e i prodotti di suo interesse.

Sempre considerando che la consulenza dei farmacisti con il consiglio, sia in ambito farmaceutico sia cosmetico e per il benessere della persona, sarà sempre un nostro “prodotto” fondamentale.

La migliorata funzionalità è acquisita anche grazie alla componente tecnologica.

Esatto, per quanto riguarda la gestione e dispensazione dei farmaci è stato robotizzato il magazzino con una velocità, dichiarata dal produttore, di consegna fino a 900 referenze all’ora. La robotizzazione ridimensiona lo svolgimento di alcune attività in magazzino (ad esempio le fasi di controllo e caricamento dei farmaci) e della ricerca del farmaco al momento della dispensazione (il robot fa giungere direttamente al banco il farmaco richiesto dal farmacista tramite il computer), consentendo al farmacista di dedicare più tempo all’utente.

Un aspetto interessante per l’utenza è la possibilità di seguire l’attività del robot, trasmessa sul monitor posizionato all’ingresso, grazie alle telecamere poste sia sul braccio sia in magazzino.

Un’altra componente tecnologica è presente nell’elimina code: all’ingresso in farmacia si effettua la richiesta del bigliettino con il numero, che al momento di essere serviti verrà sia chiamato vocalmente sia reso visibile su un monitor.

A conclusione della carrellata di novità, ricordiamo un “elemento” rimasto immutato tra il prima e dopo la ristrutturazione?

Lo staff è il medesimo, composto da farmaciste, farmacisti e una magazziniera, che operano quotidianamente con la medesima dedizione e professionalità a favore del benessere di tutti coloro che entrano nella farmacia comunale 2 a Cattolica.

I commenti sono chiusi.