LA RIVISTA DELLE FARMACIE COMUNALI DELLA TUA CITTÀ

Benessere condiviso tra uomo e animale

114

E

scursionismo, turismo equestre, proposte ludiche e di competizione a misura di cavallo e cavaliere sono le esperienze molto differenziate offerte dalle attività equestri Uisp. Uno sport all’aria aperta che pone al centro la bioetica, il benessere dell’uomo e quello psico-fisico del cavallo e il benessere, la salvaguardia e la valorizzazione dell’ambiente. Un’attività che tutti possono imparare, indipendentemente dall’età e dalla condizione fisica, l’importante è riuscire a stare dritti in sella e avere sufficiente determinazione. Uno degli obiettivi, il benessere del cavallo, è stato raggiunto con un’innovativa strategia, la collaborazione con Ecopneus. Di cosa si tratta?

Pavimentazioni riciclate e salutari

Ecopneus gestisce ogni anno circa 250mila tonnellate di Pneumatici Fuori Uso (PFU), che si traducono in 27milioni di pneumatici da auto. Una quantità enorme di materiale che viene poi destinato ad essere trasformato o recuperato in nuovi prodotti. Una vera chiave di svolta è stata la trasformazione in pavimentazioni di gomma riciclata per maneggi e scuderie, che rappresenta un vero toccasana per il benessere complessivo dei cavalli per le loro caratteristiche antitrauma. Evitano l’insorgenza di buona parte dei problemi legati alle articolazioni e ai legamenti e migliorano le condizioni igienico sanitarie delle scuderie. I tradizionali pavimenti di calcestruzzo sottopongono gli arti a una notevole sollecitazione tendinea-muscolare e sono scivolosi. Al contrario i pavimenti PFU offrono maggior comfort all’animale, si possono applicare su qualsiasi superficie, di facile installazione resistono all’usura, sono igienici e favoriscono l’isolamento acustico. Gli pneumatici arrivano anche in soccorso nelle aree esterne. La sabbia, abitualmente usata nei campi di lavoro, viene sostituita con granuli di gomma riciclata, che evita la dispersione di polveri nell’aria e riduce drasticamente il rilascio di microparticelle di silice, che causano l’insorgenza di patologie respiratorie nei cavalli.

Realtà sul territorio

Un benessere a tutto tondo che si completa anche con le attività che Uisp propone a grandi e piccini nei suoi 300 centri equestri sparsi per l’Italia. Come il circolo ippico Ippogrifo di Rimini gestito da Mariagrazia Squadrani, che riveste anche il ruolo di presidente del comitato Uisp della stessa cittadina romagnola. Nella stessa regione sono presenti i centri ippici Le Querce di San Martino dei Mulini e Il Geco di Rimini, che operano con la stessa metodologia e didattica Uisp.

L’Ippogrifo si trova all’interno dell’azienda Agricola Case Mori, 22 ettari ubicati a Rimini. Un luogo dove lo sport è attività educativa da 15 anni, vicino agli amici “particolari”: cavalli, asini, cani e gatti, con tanto di vigneto, uliveto, orto, un piccolo bosco dove sono presenti 400 ulivi e vigne e circa 200 alberi compresi anche alberi da frutto. Una realtà che collabora con le scuole del territorio per accogliere i bambini e far godere loro e le famiglie, di questo angolo di verde e accoglie la cittadinanza in estate e in inverno per attività sportive, ludico ricreative, educative e formative.

Bambini, cavalli e… asini

L’Ippogrifo propone, tra le tante attività “Cavalgiocare®”, un marchio registrato Uisp.

Cavalgiocare® significa educare al fascino del cavallo attraverso il gioco e il movimento. Si tratta di un’arte equestre, che contiene molti elementi di innovazione pedagogica, ed è articolata in momenti di conoscenza e relazione con i cavalli e asini. Il filo conduttore dei giochi è la ricerca dell’equilibrio e dell’armonia attraverso la percezione del movimento e l’assonanza dei gesti, prima di “un’istruzione all’uso del cavallo”, che può anche non venire. Si scopre come approcciarsi in sicurezza e serenità e prendersi cura con un rapporto d’intesa e fiducia tra bambino e asino/cavallo. Un’attività che si svolge in natura, elemento chiave e di stimolo e rivolta alla fascia d’età 3/6 anni. I piccoli comprendono le relazioni di biodiversità, spaziano con la fantasia e l’attenzione e si attivano i cinque sensi, sviluppando competenze cognitive e motorie. Il bambino cresce contemporaneamente su due traiettorie di sviluppo: motoria e psicologica, le quali si sviluppano in maniera inscindibile tra di loro e sono ugualmente necessarie per una corretta crescita dell’individuo. Un percorso che vuole condurre a ottenere specifici benefici di ordine educativo, tra i quali:

• la corporeità: aumento della conoscenza del proprio corpo, aiuto ad acquisire corrette modalità di movimento e postura;

• la serenità: un animale può diventare un porto sicuro per calmare, distrarre, giocare;

• diminuire le difficoltà motorie e di coordinazione.

Altra peculiarità di Cavalgiocare® è la tutela del diritto al benessere fisico mentale ed emozionale di tutti i cavalli, attraverso le 5 libertà:

• libertà dalla sete, dalla fame e dalla malnutrizione;

• libertà dal dolore e dalle malattie;

• libertà dal disagio;

• libertà dallo stress e dalla paura;

• libertà di esprimere un comportamento naturale.

Un’altra disciplina che unisce la passione e l’amore per il cavallo alla dinamicità corporea e al ritmo è il volteggio equestre. Si tratta di una ginnastica a corpo libero, relazione di avvicinamento e salita a cavallo al passo, al trotto e al galoppo per i bambini dai 7 ai 12 anni.

Divertirsi in movimento con l’amico bau

All’Ippogrifo non manca uno sguardo rivolto agli amici pelosi. C’è il progetto “Il can per l’aia”, attività con esperienze di gruppo o individuali, in cui mettersi in gioco nella relazione sia essa umana o animale, senza l’ottenimento di prestazioni o risultati.

“Movimente!” è un pomeriggio in compagnia dell’educatore cinofilo e degli amici a quattro zampe, per conoscere, confrontare e accompagnare i cani alla scoperta dei giochi olfattivi e di attivazione mentale.

“Educazione gentile” è un percorso dedicato alla conoscenza dei comandi di base, per migliorare la relazione con il cane e la gestione della quotidianità, attraverso il divertimento e la crescita condivisa.

Una giornata “A passo di zampa” serve ad esplorare i primi esercizi di dog dance, per preparare delle semplici coreografie, a ritmo di musica, divertenti e adatte a tutte le età. Si costruiscono coreografie più o meno complesse, da eseguire insieme al proprio cane a tempo di musica.

Non manca il tradizionale “dog trekking”. Una gita giornaliera in compagnia del proprio quattro zampe alla scoperta del territorio.

“Cuccioli e coccole” puppy class è rivolto ai cuccioli, per diventare un adulto imparando a costruire una relazione con l’umano, attraverso un percorso educativo.

E infine, divertimento con “Un, due, tre…bau!” giochi di gruppo per sperimentare l’apprendimento delle tecniche di educazione, giocando e socializzando, all’insegna del divertimento.

I commenti sono chiusi.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza ed erogare servizi di qualità. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Accetto Informativa sulla Privacy