LA RIVISTA DELLE FARMACIE COMUNALI DELLA TUA CITTÀ

Nel Presepe genovese i pastori vestono in jeans

L’abbigliamento dei “camalli” accanto al Bambinello

6

N

el presepe la Sacra Famiglia e gli angeli vestono abiti “senza tempo” per sottolineare la loro appartenenza alla sfera del divino.

Il Bambino nella mangiatoia, accudito da Maria e Giuseppe, è circondato da un nugolo di personaggi femminili e maschili, ognuno intento alle sue attività: mungere, vendere frutta e verdura, nutrire gli animali, fare il pane e pascolare le pecore.

Fra i tanti personaggi che popolano i presepi, i pastori sono gli unici nominati nel Vangelo; in quello di Luca quando descrive la nascita di Gesù si legge che proprio ai pastori, che “passavano la notte all’aperto per fare la guardia al loro gregge”, un angelo rivelò la bella notizia “è nato il vostro Salvatore … Lo riconoscerete così: troverete un bambino avvolto in fasce che giace in una mangiatoia” (Luca 2, 8 – 12).

Giovanni Battista Garaventa (Genova 1777 – 1840), Pastore in jeans e Coppia di pastori in jeans
Statuine in legno scolpito e dipinto rivestite in tessuti, 1825 circa
Collezione privata

La figura del pastore, circondato dalle sue pecorelle, assume quindi un ruolo speciale negli allestimenti storici di presepi conservati, in particolare in quelli napoletani, brulicanti di artigiani e commercianti, e in quelli genovesi.

Nei presepi genovesi settecenteschi e ottocenteschi in particolare in quello creato per i Savoia verso il 1825 i pastori vestono pantaloni e marsine o giacche di fustagno, che noi oggi possiamo identificare come “jeans”, il nome attribuito ai fustagni genovesi quando arrivavano nel porto di Londra fin dal 1500.

Nel primo quarto dell’Ottocento, data del Presepe Savoia, vestono come i lavoratori del porto, i “camalli”, con calzoni blu e, talvolta, casacche blu.

Erano vesti da lavoro il cui uso è testimoniato anche da statuine di presepi settecenteschi, come quelle del Museo Luxoro e del Santuario della Madonnetta. 

Fra quelle in esame il vecchio con la borraccia al collo sotto la cappa in ruvido panno grigio sembra precorrere i tempi con i suoi calzoni al ginocchio, perfetti antenati dei jeans.

I commenti sono chiusi.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza ed erogare servizi di qualità. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Accetto Informativa sulla Privacy