LA RIVISTA DELLE FARMACIE COMUNALI DELLA TUA CITTÀ

La ricerca al Gaslini

Un’eccellenza per la salute dei bambini

27

L’Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico (IRCCS) Giannina Gaslini (IGG) rappresenta un’eccellenza a livello nazionale e internazionale in ambito pediatrico e, più in generale, nell’area materno-infantile. L’Igg ha le missioni prioritarie di offrire cura e assistenza ai soggetti in età evolutiva e di svolgere una ricerca scientifica di qualità elevata in campo biomedico. La connotazione di policlinico pediatrico e la presenza di specialisti di alto livello in tutte le principali discipline della pediatria medica e chirurgica rendono l’Istituto Gaslini un polo di riferimento nazionale per le patologie complesse del neonato, del bambino e dell’adolescente. La ricchezza della casistica clinica, la sofisticatezza delle metodologie diagnostiche e la disponibilità di laboratori di ricerca ben attrezzati consentono l’esecuzione di un largo ventaglio di studi e ricerche, principalmente mirati ad approfondire le conoscenze sulle cause delle patologie, a mettere a punto tecnologie diagnostiche innovative e a sperimentare nuovi approcci terapeutici. L’obiettivo finale è l’applicazione dei risultati alla pratica clinica, seguendo un approccio elettivamente improntato alla medicina traslazionale, cioè mirato a trasferire a beneficio del malato le scoperte ottenute in laboratorio. In virtù della sua solida e continuativa attività scientifica, costantemente supportata della Fondazione Gaslini, l’Istituto Gaslini ha sempre ottenuto, a partire dal 1959, il riconoscimento ministeriale di Irccs.

Produzione scientifica nel 2020

Nel corso del 2020 la produzione scientifica dell’Istituto Gaslini si è accresciuta rispetto all’anno precedente, sia in termini numerici che di qualità complessiva, ed è risultata la più consistente degli ultimi 20 anni. Attualmente operano all’interno dell’Igg 282 ricercatori, il 27,3% dei quali di età inferiore a 40 anni. Ben 39 ricercatori dell’Igg hanno una produzione scientifica globale di livello eccellente, definita sulla base dei parametri della banca dati Scopus. Il volume della ricerca colloca l’Istituto Gaslini tra i primi 10 Irccs italiani in termini di produzione scientifica.

Promozione e supporto delle attività di ricerca

Allo scopo di potenziare ulteriormente le attività di ricerca, l’Istituto Gaslini sta mettendo in atto una politica di incentivazione di progetti di ricerca innovativi e avanzati. Questo obiettivo viene perseguito attraverso la messa in campo di programmi di finanziamento e di indirizzo rivolti ai giovani ricercatori più promettenti e l’attrazione di giovani ricercatori impegnati in altre strutture, ma potenzialmente interessati a trasferirsi presso l’Istituto Gaslini. Allo scopo di identificare e sostenere giovani brillanti e interessati a svolgere attività di ricerca nei vari settori, l’Istituto Gaslini finanzia da alcuni anni, in convenzione con l’Università degli Studi di Genova, alcuni dottorati di ricerca. Inoltre, nel corso del 2020, mediante l’utilizzo di parte rilevante dei contributi del 5 per mille degli anni precedenti, uniti a finanziamenti derivanti da lasciti e donazioni, è stato lanciato un bando interno per progetti di ricerca competitivi. Questa iniziativa è stata principalmente orientata all’introduzione di nuovi filoni di ricerca e al reclutamento di giovani ricercatori preparati e motivati. È programmata l’emissione nei prossimi mesi di nuovi bandi competitivi per i ricercatori dell’Istituto Gaslini.

Riorganizzazione della Direzione scientifica

Poiché la Direzione scientifica svolge un ruolo fondamentale nell’organizzazione e nella promozione delle attività di ricerca è stato pianificato un rafforzamento delle sue funzioni, particolarmente del settore che si occupa di assistere i ricercatori nella partecipazione ai bandi di ricerca competitivi nazionali e internazionali (Grant office) e dell’Ufficio brevetti. Inoltre, con l’obiettivo di incrementare il sopporto tecnico e metodologico ai ricercatori è stato predisposto il consolidamento dei settori di epidemiologia e biostatistica. Un altro obiettivo fondamentale vicino alla realizzazione è la creazione di un Servizio di Sperimentazioni Cliniche Pediatriche (SSCP), destinato ad allestire e condurre gli studi dell’efficacia e della tollerabilità dei nuovi farmaci in tutte le aree specialistiche pediatriche.

Centralizzazione dei laboratori di ricerca

Nel prossimo futuro verrà messa in cantiere la riorganizzazione dei laboratori di ricerca, che verranno collocati in un unico padiglione, destinato a diventare un autentico “campus” della ricerca pediatrica. La centralizzazione dei laboratori ha l’obiettivo di consentire la condivisione di spazi, infrastrutture, apparecchiature, reagenti e personale di ricerca, oltre che di facilitare le interazioni e gli scambi di esperienze tra i ricercatori. Alla luce dell’importanza crescente della genetica e della genomica nella diagnostica e nello studio delle malattie rare e di molte patologie multifattoriali, è stato attribuito rilievo strategico alla costituzione del Centro di Genomica dell’Istituto Gaslini, che rappresenterà la struttura di coordinamento e governo delle attività dell’area genetica-genomica e verrà organizzato secondo un modello a rete multidisciplinare.

Principali aree di ricerca

Presso l’Istituto Gaslini è attualmente in corso un’ampia gamma di attività di ricerca in tutte le principali aree della pediatria. Ne sono esempio lo studio dei determinanti genetici delle malattie rare, lo sviluppo di metodologie volte a migliorare l’adeguatezza delle prescrizioni di antibiotici, l’identificazione di nuovi bio-marcatori di malattia, l’impiego dell’imaging flow cytometry per estrarre informazioni da piccoli campioni biologici, l’ideazione di sofisticate strategie di trattamento anti-infettivo e anti-tumorale tramite cellule manipolate in laboratorio, la messa a punto di terapie più mirate per il neuroblastoma, la ricerca chirurgica in ambito fetale, nel trattamento dell’epilessia e nell’applicazione delle tecniche mini-invasive, della robotica e della risonanza magnetica intra-operatoria, l’individuazione di target terapeutici molecolari nella malattia celiaca e le molteplici ricerche nei seguenti settori: malattie ematologiche, screening neonatali, malattie endocrino-metaboliche, nefro-uropatie, patologie neuro-muscolari, malattie reumatiche e autoinfiammatorie, tecniche nutrizionali in gastroenterologia, patologie somatoformi e autismo e terapia intensiva neonatale e pediatrica. L’Igg è anche attivamente impegnato nella ricerca sul Covid-19, attraverso indagini epidemiologiche, analisi genetiche della sindrome infiammatoria multisistemica pediatrica (MIS-C) e studi del ruolo terapeutico dell’inibizione dell’interleuchina-1 nei pazienti con polmonite severa e della risposta immunitaria nei pazienti con Covid-19 e Mis-C.

 

L’Istituto Gaslini è uno dei pochi ospedali italiani interamente dedicati alla cura dei bambini e alla ricerca in ambito pediatrico. Una ricerca scientifica moderna ed efficace gioca un ruolo cruciale nel chiarire le cause e nel migliorare la terapia e la prognosi delle malattie rare e complesse. La realizzazione di questi obiettivi rende fondamentale che la ricerca venga sostenuta, oltre che attraverso i finanziamenti istituzionali, da donazioni private, in particolare, tramite l’assegnazione del 5 per mille all’Istituto Gaslini.

I commenti sono chiusi.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza ed erogare servizi di qualità. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Accetto Informativa sulla Privacy