LA RIVISTA DELLE FARMACIE COMUNALI DELLA TUA CITTÀ

Saluti e ringraziamenti, lasciando la direzione della comunale 1

7

Carissimi lettori,

mi sento in dovere di scrivere queste poche righe di ringraziamento verso i colleghi tutti di AFM.

Il mio rapporto di lavoro presso le farmacie comunali è terminato il 31 maggio scorso; sono quindi andata in pensione per raggiunti limiti di età. A differenza di molte persone che contano i giorni che le separano dalla agognata pensione, io, invece, paventavo l’arrivo di questo momento e mi ci sono voluti alcuni mesi per metabolizzarlo! Questo perché, prima di tutto il mio lavoro mi piaceva; mi piaceva il rapporto con gli utenti e con i colleghi, ma sicuramente perché in AFM ho trovato un ambiente lavorativo stimolante e gratificante: dirigenti, colleghi farmacisti e farmaciste, impiegati in amministrazione mi hanno sempre fatta sentire parte di una grande famiglia unita nelle cose belle e ancora di più nelle brutte, e qui mi riferisco agli ultimi mie mesi di direzione a Porta Mare, in piena epidemia Covid, quando la preoccupazione di salvaguardare la salute di tutti, colleghi e utenti, si è scontrata con la necessità di trovare soluzioni per continuare a garantire un servizio efficiente al pubblico.

Ora quindi voglio ringraziare in primis i direttori generali di AFM: il compianto dottor Bellagamba che ha dato, in tempi passati, grande impulso ad AFM; il dottor Zavatti, creativo, intraprendente, sempre presente, disponibile all’ascolto e alla risoluzione di qualsiasi problema e che ha fatto crescere AFM in periodi di continui cambiamenti e difficoltà con idee nuove e per tanti versi rivoluzionarie; il dottor Balboni che, anche se non farmacista, si è rivelato brillantemente all’altezza di un incarico così diverso dai suoi precedenti; e l’attuale direttore Luca Cimarelli, al quale auguro buon lavoro nell’interesse della nostra azienda!

Ringrazio colleghi e colleghe dell’amministrazione: quante telefonate hanno sopportato da parte mia…

Ringrazio il responsabile del ced che non spegne il cellulare neppure se in ferie o se è festa!

Ringrazio infinitamente tutte e tutti i colleghi con cui mi sono trovata a fare questo percorso lavorativo nelle diverse farmacie dalle quali sono transitata: farmaciste e farmacisti che più che colleghi si sono rivelati amiche e amici, dai quali ho avuto consiglio, sostegno e, nel bisogno, soprattutto aiuto: vi sarò eternamente grata. Vi ringrazio a nome non solo mio, ma di tutte le persone che entrano nelle “nostre” farmacie: grazie per tutto quello che state facendo e avete fatto in questo momento di grande difficoltà. State garantendo ogni giorno un servizio primario con grande senso di responsabilità, professionalità e competenza.

Infine, il mio grazie va a tutte le persone che in questi anni hanno varcato e varcano la porta delle farmacie comunali, sicure che troveranno sempre un professionista pronto a stabilire con chiunque un dialogo, pronto a raccogliere timori, preoccupazioni, paure, speranze e confidenze.

Con affetto,

Rosi Baldin

I commenti sono chiusi.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza ed erogare servizi di qualità. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Accetto Informativa sulla Privacy